ti trovi qui: Bosa e dintorni | edifici religiosi

Edifici religiosi - Regnos Altos

Indice
Edifici religiosi
Cattedrale dell’Immacolata
Madonna del Carmelo
Madonna del Rosario
Regnos Altos
Sant'Antonio
Sant'Eligio
San Cosma e Damiano
Santa Croce
San Giovanni Battista
Santa Giusta
Santa Maria di Caravetta
Santa Maria degli Angeli e Convento dei Cappuccini
Santa Maria Stella Maris
San Pietro Extra Muros
Tutte le pagine

Regnos Altos
La chiesa è situata all’interno del Castello di Serravalle sul colle che domina Bosa. Originariamente era dedicata a S. Andrea ma cambiò la sua dedicazione nel 1847, quando, tra le macerie del mastio, fu ritrovata una statuetta lignea che raffigurava la Madonna.
La statuetta fu chiamata “Nostra Signora di Regnos Altos” e fu esposta alla venerazione della gente nella chiesa di S. Andrea. La notizia si diffuse nella città e immediatamente da ogni paese accorse la gente per venerare la Madonna ritrovata.
La datazione della chiesa è incerta, probabilmente quando, nel 1443, fu ampliata la cinta muraria del castello essa si ritrovò chiusa al suo interno. All’interno la chiesa presenta un’aula rettangolare che termina con l’abside semicircolare disposta verso est e l’ingresso principale che è leggermente spostato rispetto al centro della facciata. A nord invece si apre un’entrata secondaria, mentre a sud due vani rettangolari, disposti ai lati dell’aula, fungono probabilmente da sagrestia.
La parte più antica è certamente quella sulle cui pareti sono stati rinvenuti, nel 1972, degli affreschi di grande importanza, i cui autori restano anonimi ma che per i temi trattati evidenziano l’influsso dei Francescani e anche degli Spagnoli. Queste raffigurazioni, attribuite alla metà del XIV secolo, offrono una notevole testimonianza dell’esistenza di cicli murari di pittura gotica in Sardegna. La serie pittorica è articolata sulle tre pareti principali della cappella e rappresenta scene tratte dal Nuovo Testamento e dalle Vite dei Santi.
La celebrazione di Nostra Signora di Regnos Altos ricorre il sabato e la domenica della seconda settimana di Settembre.
La chiesa è visitabile tutto l’anno (in inverno su prenotazione).



We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.